"Il patrimonio greco, criticamente purificato, è parte integrante della fede cristiana" (Benedetto XVI)

"La cultura dell’Europa è nata dall’incontro tra Gerusalemme, Atene e Roma" (Benedetto XVI)

 

  HomeChi siamoLa rivistaTestiDidatticaAttivitàGuestbookVariaCerca

IL LIMITE E L’INFINITO. IL MONDO ANTICO DI FRONTE AL MISTERO.

 

martedì 21 agosto 2012 11.15 - Eni Caffè Letterario D5

 

Letture da Orazio, Esiodo, Aristotele, Lucrezio, Seneca ed altri. Reading a cura di Zetesis.

 

Partecipano: Moreno Morani, Docente di Glottologia all’Università degli Studi di Genova;

Giulia Regoliosi, Preside del Liceo Classico Alexis Carrell di Milano;

Francesca Sacchi, Studentessa.

Federico Martinoli, Studente

Consulenza musicale di Silvia Balsamo.

 

Link alla pagina del Sito ufficiale del Meeting

Il comunicato stampa del Meeting

 

IL LIMITE E L’INFINITO
IL MONDO ANTICO DI FRONTE AL MISTERO
 

Reading a cura di Zetesis

“L’idea dell’infinito per l’uomo in tutte le epoche è una sfida all’intelligenza”, ha posto in evidenza nella sua introduzione il 21 agosto alle 11.15 allo spazio dell’Eni Caffè Letterario, Moreno Morani, docente di Glottologia all’Università di Genova. “Quando ho scritto questa nota, non sapevamo che sarebbe giunto un messaggio di Benedetto XVI al Meeting che avrebbe ricordato che è nel suo anelito all’infinito che l’uomo è una creatura di Dio, mentre nella nostra società si preferisce pensare all’uomo come artefice del proprio destino. È il ‘faber fortunae suae’ degli antichi, L’idea del’infinito di fronte all’intelligenza porta con sé anche la sconfitta perenne della ragione. I nostri sensi e i nostri pensieri sono quelli di una creatura limita. Dobbiamo fare un salto. Siamo ‘ombre di sogno’ per usare un’espressione cara agli antichi, ‘ove per poco il cor non si spaura’, alla maniera di Leopardi. È il tentativo che l’uomo fa di rispondere alle domande che sorgono nel suo cuore sull’infinito. Ma il concetto perse la sua astrazione solo nel momento in cui decise di entrare nella storia e di farsi riconoscere”.
È quindi seguito, accompagnato dalle note di presentazione di Giulia Regoliosi, preside del Liceo Classico Alexis Carrel di Milano, il reading di letture, come sorta di ideale percorso letterario attraverso le risposte che hanno dato su questo tema i protagonisti del pensiero e della letteratura del mondo antico: da Omero a Solone, da Orazio a Cicerone, fino a Lucrezio e Seneca. Ma al di là dei secoli l’uomo e le domande che sorgono sono sempre gli stessi. Il cuore e lo sguardo dell’uomo sono abbastanza invariati. “Il percorso che presentiamo offre alcune riflessioni di un gruppo di amici che da trent’anni si confronta su questi temi, producendo anche pagine elettroniche e cartacee, con l’apporto di due giovani studenti, Federico Martinoli e Francesca Sacchi, del Liceo Classico Alexis Carrel di Milano, protagonisti delle letture” .
“Per il cristiano, ha infine ricordato Morani, la percezione della vicinanza della fine è piena di fervore e di ascesi. Per don Giussani l’istante è la coscienza della fine, cioè è il fine. Il frutto della vita è Cristo perché tutto quello che si sta vivendo è Cristo. Dio è dentro alla realtà perché è nella realtà che si rivela”.

(M.T.)


Rimini, 21 agosto 2012




 


Sul sito ufficiale del Meeting si può trovare il film ato integrale dell'evento:

clicca qui (o sull'immagine sotto) per vederlo

Di seguito una galleria di immagini dell'evento

(doppio clic sulle immagini per ingrandirle:

andando col mouse in alto a destra e a sinistra delle immagini compaiono i bottoni per proseguire nella visulaizzazione o per tornare sull'immagine precedente)

 

Torna alla pagina Zetesis al Meeting

My Image Gallery
foto001

foto001

foto001bis

foto001bis

foto002

foto002

foto003

foto003

foto004

foto004

foto005

foto005

foto006

foto006

foto007

foto007

foto008

foto008

foto009

foto009

foto010

foto010

foto011

foto011

foto012

foto012

foto013

foto013

foto014

foto014

foto015

foto015

foto016

foto016

foto017

foto017

foto018

foto018

foto019

foto019

foto020

foto020

foto021

foto021

foto022

foto022

foto023

foto023

foto024

foto024

foto025

foto025

foto026

foto026

foto027

foto027

foto028

foto028

foto029

foto029

Created using Image Gallery Maker
Per tornare alla home
Per contattare la Redazione